Prestazioni

Sebbene confrontata a un contesto demografico e finanziario problematico per le casse pensioni, la CPdL rimane all’avanguardia per quanto riguarda le sue prestazioni che vanno ben oltre alle prescrizioni obbligatorie minime.

L'importo della rendita per limiti d'età

Il capitale di risparmio disponibile al momento del pensionamento limite d'età, viene moltiplicato al tasso di conversione corrispondente all'età dell'assicurato e all'anno di pensionamento secondo la seguente tabella:

 

UOMINI

Età

2016

2017

2018

2019

2020

60

5.69%

5.54%

5.38%

5.22%

5.22%

61

5.83%

5.67%

5.50%

5.33%

5.33%

62

5.98%

5.80%

5.63%

5.45%

5.45%

63

6.12%

5.94%

5.76%

5.58%

5.58%

64

6.27%

6.08%

5.90%

5.71%

5.71%

65

6.50%

6.30%

6.10%

5.95%

5.85%

66

6.60%

6.43%

6.26%

6.09%

6.00%

67

6.70%

6.54%

6.38%

6.24%

6.17%

68

6.80%

6.66%

6.52%

6.38%

6.34%

69

6.90%

6.78%

6.66%

6.54%

6.53%

70

7.01%

6.92%

6.83%

6.74%

6.73%


 

DONNE

Età

2016

2017

2018

2019

2020

60

5.71%

5.57%

5.42%

5.28%

5.28%

61

5.85%

5.70%

5.55%

5.40%

5.40%

62

6.00%

5.84%

5.69%

5.53%

5.53%

63

6.14%

5.98%

5.82%

5.66%

5.66%

64

6.50%

6.30%

6.10%

5.91%

5.81%

65

6.60%

6.42%

6.24%

6.06%

5.96%

66

6.70%

6.53%

6.36%

6.21%

6.13%

67

6.80%

6.65%

6.50%

6.36%

6.31%

68

6.90%

6.78%

6.66%

6.54%

6.50%

69

7.00%

6.90%

6.80%

6.74%

6.71%

70

7.20%

7.11%

7.02%

6.94%

6.94%

 

L'età dell'assicurato è calcolata in anni e in mesi; per frazioni di anni d'età, i tassi sono calcolati pro rata temporis.

Il supplemento temporaneo

Il supplemento temporaneo viene fissato dal pensionato, d'intesa con la Cassa. L'importo non deve tuttavia superare quello della rendita di vecchiaia dell'AVS presumibile (max per il 2017: CHF. 28'200.00).

Il supplemento temporaneo viene finanziato a concorrenza dei 3/8 dal pensionato tramite una riduzione compensatoria dalla sua rendita per limiti d'età. Il datore di lavoro rifonde alla Cassa i 5/8 degli importi effettivamente versati ai beneficiari del supplemento temporaneo.

Il prelevamento di capitale al pensionamento

Con preavviso di 6 mesi ma non più di un anno fino al 50% del capitale di risparmio può essere prelevato in contanti.

L'importo della rendita d'invalidità

L’importo annuo della rendita completa d’invalidità è pari al 5.84%.del capitale di risparmio costituito al termine del versamento del salario, aumentato degli accrediti di vecchiaia, senza interessi, che sarebbero stati attribuiti fino all’età ordinaria AVS se l’assicurato fosse rimasto in servizio fino a quella data in base al suo ultimo salario assicurato.

La rendita al coniuge o partner registrato superstite

60% della rendita per limiti d'età, tenuto conto dell’eventuale riduzione compensatoria per il finanziamento del supplemento temporaneo, o d'invalidità assicurata al coniuge o partner registrato defunto.

La rendita per figli

Orfani: 20% della rendita per limiti d'età o d'invalidità assicurata al defunto;

figli di pensionato: 10% della rendita per limiti d'età assicurata;

figli d'invalido: 10% della rendita d'invalidità assicurata.

Le prestazioni in caso di divorzio o scioglimento giudiziale dell'unione domestica registrata

Le prestazioni di libero passaggio acquisite sono divise conformemente ai disposti del Codice Civile. Il Giudice notifica alla CPDL l'importo da trasferire all'ex coniuge o partner di un'unione domestica registrata sciolta giudizialmente.

Le prestazione di libero passaggio

Capitale di risparmio costituito al momento della fine del rapporto di servizio.

La Legge stabilisce un importo minimo della prestazione di libero passaggio che è composto dagli apporti dell’assicurato compresi gli interessi al tasso stabilito dalla LPP al quale vanno aggiunti i contributi versati personalmente senza interessi, aumentati del 4% per anno di età superiore ai 20 anni, ma al massimo del 100%, essendo l’età pari alla differenza fra l’anno civile in corso e l’anno di nascita.

La promozione della proprietà d’abitazioni

L'assicurato può chiedere il versamento in contanti della totalità della sua prestazione di libero passaggio acquisita (minimo CHF. 20'000.-) fino all'età di 50 anni, o della metà della prestazione di libero passaggio dopo questa età, se questo importo risulta superiore alla prestazione di libero passaggio ai 50 anni.

L'assicurato può ugualmente costituire in pegno il suo avere di previdenza o le sue prestazioni future. Questa possibilità viene limitata, se l'assicurato non ha 50 anni, alla prestazione di libero passaggio al momento della realizzazione del pegno oppure, dopo quest'età, all'importo che può essere prelevato in contanti.

Il capitale decesso

La CPDL versa un capitale conformemente all'art. 73 del regolamento di previdenza se non sussiste alcun diritto a rendite per coniugi o partner registrati superstiti.

Il diritto ad un capitale sorge nel caso di decesso di un assicurato o di un beneficiario di rendita per invalidità prima dell'età ordinaria AVS. Hanno diritto al capitale in caso di decesso, a prescindere dal diritto delle successioni, i superstiti secondo l'ordine definito agli art. 72 e 74 del regolamento di previdenza.