Principi

La CPdL gestisce e controlla il proprio patrimonio sulla base di un’analisi integrata degli attivi e dei passivi e della struttura e dell’evoluzione degli assicurati della Cassa garantendo che l’equilibrio finanziario possa essere mantenuto nel tempo in modo rigoroso, trasparente ed efficace.

Il rigore

Il patrimonio è gestito in modo rigoroso affinchè gli investimenti siano conformi alla capacità di rischio fissata dal Consiglio Direttivo e che il rendimento complessivo, sia in termini di utili realizzati che maturati, sia massimizzato nel rispetto della capacità di rischio della CPdL. Il Comitato Investimenti, garante dell’implementazione della strategia degli investimenti, opera secondo un approccio dettato dall’allocazione strategica, ponderando ogni investimento ai relativi rischi.

Il Regolamento d’organizzazione e il Regolamento per gli investimenti garantiscono un processo decisionale efficiente e strutturato secondo il principio del controllo a più livelli. Il presidio giornaliero delle attività è affidato al Direttore finanziario, mentre la linea di reporting si rivolge, secondo una metodologia condivisa e consolidata, al Comitato Investimenti e al Consiglio Direttivo.

Un piano di liquidità e un’analisi periodica (dal giornaliero al trimestrale) dei risultati degli investimenti e della capacità di rischio, permettono una costante verifica del conseguimento degli obiettivi della strategia d’investimenti e l’introduzione di eventuali correttivi.

La trasparenza

Grazie al sistema trasparente di reporting in essere e al flusso di informazioni che mette in relazione le entità interne ed esterne coinvolte nella strategia finanziaria, il portafoglio della CPdL è costantemente allineato alle linee guida e ai principi deontologici fissati dal Consiglio Direttivo.

L'efficacia

Gli investimenti patrimoniali sono effettuati in maniera diversificata, ovvero ripartiti su diverse categorie d’investimento, mercati, valute, aree geografiche, settori economici, e stili di gestione, rivolgendo una particolare attenzione ai settori che beneficiano dell’attuale trend demografico caratterizzato dall’invecchiamento della popolazione e dal fabbisogno di infrastrutture nel settore sociosanitario.

Il Comitato investimenti sovraintende il processo di selezione dei gestori patrimoniali mobiliari esterni. Questi partner, subordinati ai requisiti fissati dall’Ordinanza sulla previdenza professionale, vengono individuati per le loro capacità in settori specifici, così da consentire alla CPdL di comporre una costellazione di gestori differenziata nelle componenti ma coerente nell’insieme per implementare un'efficace strategia “core-satellite”, approccio che ha come obiettivo quello di raggiungere, attraverso la gestione attiva di alcune singole classi di investimenti e una componente “core” del portafoglio strutturata prevalentemente in mandati bilanciati, un efficiente profilo di rischio-rendimento del portafoglio globale.