Rapporto 2017

Assicurati attivi: 2’679
Pensionati: 1’490
Somma di bilancio: 731.3 mio
Grado di copertura: 95.5%

La sintesi

Nel 2017 la Cassa Pensioni di Lugano ha portato a termine la prima parte della riorganizzazione interna definita nel 2016. Con delibera del 21 novembre 2017, il Consiglio Direttivo ha deciso la creazione di una propria società indipendente dedicata alle attività immobiliari per una maggiore focalizzazione della CPdL sulle attività previdenziali. La nuova organizzazione permette di integrare più efficacemente, secondo una riconosciuta prassi di settore, le attività legate agli investimenti con quelle previdenziali. In altri termini, gli investimenti, anche di natura immobiliare, le basi tecniche di calcolo, gli accantonamenti, sono subordinati all’evoluzione degli assicurati e alle necessità finanziarie derivanti dalle rendite in corso e gestiti secondo un processo di monitoraggio ricorrente e una linea di reporting interna per un efficace governo della Cassa da parte del Consiglio Direttivo.

Il 2017 si chiude con una performance degli investimenti tra le migliori nella storia centenaria della CPdL, grazie alla quale è stato possibile adeguare le basi tecniche, effettuare i necessari accontonamenti, remunerare i capitali di risparmio e ottenere un ulteriore aumento del grado di copertura al 95.5%.

Nel suo complesso, il rendimento del portafoglio globale, composto per il 61.1% da attivi finanziari e liquidità e per il 38.9% da immobili, per l’esercizio 2017 si attesta all’11.88% e segna un utile netto di CHF 75.9 milioni. Risultato che, secondo lo studio di settore pubblicato da UBS nel gennaio 2018, risulta ampiamente al di sopra della media delle casse pensioni di analoga dimensione (7.59%).

rapporto 2017.pdf

Scarica
6MB