Già alla fine degli anni ’90 la CPDL aveva adattato i propri statuti alle esigenze dettate dall’evoluzione del 2° pilastro, trasformando l’allora piano assicurativo a primato di prestazioni in uno più moderno a primato di contributi.
Negli anni trascorsi da questo decisivo e lungimirante cambiamento due elementi nello scenario del 2° pilastro svizzero hanno subito un’importante modifica: i pensionati vivono più a lungo e i capitali rendono mediamente meno che in passato.
Sicurezza e solidità finanziaria innanzitutto, affinché anche i più giovani possano beneficiare in futuro di rendite dignitose e adeguate ai tempi.
Nuovo sito in preparazione